giovedì 23 settembre 2010

L'odore del mare..

E da ovest veniva una gran corrente d'aria e portava l'odore del mare. Il mare aveva l'odore di una vela gonfia di vento in cui rimaneva un sentore d'acqua, di sale e di un sole freddo. Aveva un odore semplice, il mare, ma nello stesso tempo così vasto e unico..l'odore del mare gli piaceva tanto che avrebbe desiderato una volta averlo puro, non mescolato e in quantità tale da potersene ubriacare. E in seguito, quando apprese com'era grande il mare e come si poteva percorrerlo con navi per giorni interi senza vedere terra, nulla gli fu più gradito che immaginare di trovarsi su una di quelle navi, molto in alto nella coffa dell'albero più a prua, e di volare attraverso l'odore senza fine del mare, che in realtà non era più un odore, ma un respiro, un espirare, la fine di tutti gli odori, e gli pareva di dissolversi, in questo respiro, dal piacere...

~ "Il profumo" di Patrick Süskind ~


..riesci a sentire l'odore del mare...?


















2 commenti:

Lu* ha detto...

L'odore del mare.. senza confini, come mi ha detto ieri Qualcuno...
Il Mare.. mare, solo e sempre mare..

Lo Sento dentro l'odore del mare, dentro il suo flusso.. dentro, Dentro.. negli occhi.. ce l'ho stampato nell'anima.. ed è come se corressi incontro ad un qualcosa a me ignoto, eppure tanto conosciuto.. identico a ciò che ho Dentro, come se da sempre fossi lì...

Il Sale.. Sale bianco su un Sole Nero.. e il blu delle onde, il blu del profumo del mare, il blu del mare, il blu. Il Mare.

Perché in fondo lo sanno tutti che il Mare è un Cielo all'ingiù...

E quando ti guardo non so più dove finisco io e inizi tu...

spirito libero ha detto...

Sono nata avvolta dall'odore del mare. Il grido dei gabbiani la mia nenia...le onde la mia culla.
Come una ninna nanna il rumore della schiuma infrangersi sugli scogli...come un grande padre la sua carezza sulla pelle.
L'odore del mare è dentro di me.